Uova alla diavola: l’antipasto perfetto per le feste

Questa ricetta delle uova alla diavola ripiene ha provenienze sconosciute, ma molti sostengono che provengano dal Piemonte, dove vengono comunemente chiamate “uova alla bella Rosina”. Gli ingredienti fondamentali sono pochissimi e sostanzialmente si tratta di cose che tutti, più o meno, abbiamo in casa; uova, maionese e, all’occorrenza, senape e paprika.

Se non le avete mai assaggiate, sicuramente non avete idea di quanto siano una tira l’altra; per la loro bontà, infatti, si possono tranquillamente adoperare sia come contorno che come antipasto. Vista anche la presentazione estetica, inoltre, si rivelano ottime anche sotto il punto di vista scenografico, specialmente nei giorni di festa ed occasioni di famiglia.

La preparazione è semplicissima e richiede solo il tempo di bollire le uova e creare il ripieno. Alcune varianti, inoltre, non comprendono la paprika, bensì prevedono l’impiego di due tuorli sodi e sbriciolati in superficie; da quella variante, poi, si ottiene il nome di uova alla diavola mimosa, per il simpatico effetto ottenuto dai fiocchi di tuorlo.

Questa ricetta delle uova alla diavola ripiene ha provenienze sconosciute, ma molti sostengono che provengano dal Piemonte, dove vengono comunemente chiamate "uova alla bella Rosina". Gli ingredienti fondamentali sono pochissimi e sostanzialmente si tratta di cose che tutti, più o meno, abbiamo in casa; uova, maionese e, all'occorrenza, senape e paprika. Se non le avete mai assaggiate, sicuramente non avete idea di quanto siano una tira l'altra; per la loro bontà, infatti, si possono tranquillamente adoperare sia come contorno che come antipasto. Vista anche la presentazione estetica, inoltre, si rivelano ottime anche sotto il punto di vista scenografico, specialmente nei giorni di festa ed occasioni di famiglia. La preparazione è semplicissima e richiede solo il tempo di bollire le uova e creare il ripieno. Alcune varianti, inoltre, non comprendono la paprika, bensì prevedono l'impiego di due tuorli sodi e sbriciolati in superficie; da quella variante, poi, si ottiene il nome di uova alla diavola mimosa, per il simpatico effetto ottenuto dai fiocchi di tuorlo. 

Tempo cottura:10 Min
Tempo preparazione:20 Min
Tempo totale:30 Min
Categoria:Antipasti
Dosi per::4 porzioni
Metodo di cottura:Tegame
Preparazione
1. Iniziate facendo bollire le uova per una decina di minuti da quando l'acqua bolle.

2. Quando saranno pronte, sgusciatele, tagliatele a metà e ricavate il tuorlo senza rompere l'albume.

3. Salate le "scodelle" che avrete ottenuto e dedicatevi al ripieno.

4. In una terrina schiacciate i tuorli con la maionese, l'aceto di vino bianco, la senape, fino a farne una purea.

5. Mescolate il tutto insieme e salate e pepate leggermente.

6. A questo punto trasferite il tutto dentro una sac à poche con una bocchetta per decorare e riempite le vostre scodelle ottenute con l'albume.

7. Spolverizzate leggermente con la paprika e fate riposare in frigorifero 30 minuti prima di servire.
Ingredienti
* 8 uova
* 4 cucchiai di maionese
* 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
* 1 cucchiaio di senape
* Pepe nero
* Sale
* Paprika