Il pane in cassetta: la ricetta facile da preparare

Il pane in cassetta o pancarré, dal francese pain carré, è un tipo di pane, spesso contenente burro o grassi vegetali, generalmente usato per la preparazione di toast o per la tostatura in generale. Grazie ad un impasto particolare è notevolmente morbido e si presta molto anche alla preparazione di tramezzini.

Sebbene il nome di questo pane rimandi alla Francia, la sua origine è da ritrovarsi in Italia e più precisamente in Piemonte. Una ricostruzione vorrebbe il pancarré nato a Torino nel corso del XIX secolo. Pare che le origini torinesi possano ricondursi a un tentativo di fare dispetto ai Boia, uomini il cui compito era quello di eseguire le condanne a morte e che non erano ben visti dal resto della popolazione per questo.

Tra le tante “scortesie” che il popolo era solito riservare ai boia c’era quella dei panettieri che, in segno di disprezzo, gli porgevano il pane al contrario. Gli amministratori della città, per far terminare quella che ormai era diventata una tradizione dei panettieri, emisero un’ordinanza che vietava formalmente questa pratica. I panettieri, per aggirare la decisione delle autorità cittadine, inventarono un nuovo tipo di pane che aveva più o meno la forma di un mattone. Il pancarré, uguale sotto e sopra, poteva essere servito capovolto al boia senza che quest’ultimo potesse lamentarsi e segnalare l’accaduto alle autorità.

Vediamo come si prepara questo pane tanto semplice quanto buono!

Il pane in cassetta o pancarré, dal francese pain carré, è un tipo di pane, spesso contenente burro o grassi vegetali, generalmente usato per la preparazione di toast o per la tostatura in generale. Grazie ad un impasto particolare è notevolmente morbido e si presta molto anche alla preparazione di tramezzini. Sebbene il nome di questo pane rimandi alla Francia, la sua origine è da ritrovarsi in Italia e più precisamente in Piemonte. Una ricostruzione vorrebbe il pancarré nato a Torino nel corso del XIX secolo. Pare che le origini torinesi possano ricondursi a un tentativo di fare dispetto ai Boia, uomini il cui compito era quello di eseguire le condanne a morte e che non erano ben visti dal resto della popolazione per questo. Tra le tante “scortesie” che il popolo era solito riservare ai boia c’era quella dei panettieri che, in segno di disprezzo, gli porgevano il pane al contrario. Gli amministratori della città, per far terminare quella che ormai era diventata una tradizione dei panettieri, emisero un’ordinanza che vietava formalmente questa pratica. I panettieri, per aggirare la decisione delle autorità cittadine, inventarono un nuovo tipo di pane che aveva più o meno la forma di un mattone. Il pancarré, uguale sotto e sopra, poteva essere servito capovolto al boia senza che quest’ultimo potesse lamentarsi e segnalare l’accaduto alle autorità.

Tempo cottura:35 Min
Tempo preparazione:190 Min
Tempo totale:225 Min
Categoria:lievitati
1. In una planetaria versate la farina.

2. Fate scaldare il latte fino a renderlo tiepido.

3. In un bicchiere fate sciogliere il lievito con lo zucchero e poco latte.

4. Versate il lievito sciolto nella farina.

5. Mescolate e versate a filo il latte tiepido rimanente.

6. Impastate usando il gancio.

7. Aggiungete un pizzico di sale all'impasto quindi unite alla fine anche l'olio di semi a filo, continuando a impastare.

8. Quando avrete ottenuto un impasto elastico spostatelo su un piano e dategli forma rotonda.

9. Rimettetelo in una ciotola coperto con pellicola e fatelo lievitare in forno spento per 2 ore circa.

10. Una volta lievitato tirate fuorli l'impasto dal forno.

11. Spostatelo nella teglia per il pane in cassetta e coprite con il relativo coperchio per ottenere la classica forma squadrata; se non la avete va bene anche uno stampo per plumcake.

12. Fate lievitare ancora un ora.

13. Preriscaldate il forno statico a 190°.

14. Infornate il vostro pane per circa 35 minuti.

15. Quando sarà pronto lasciate che raffreddi fuori dal forno prima di rimuoverlo dal suo stampo.

16. Tagliate a fette e servite.

17. Buon appetito!
* 500 gr di farina 0 o 00
* 12 gr di lievito di birra fresco o 7 di secco
* 1 cucchiaino di zucchero semolato
* 300 ml di latte
* 30 ml di olio di semi
* sale