Facile e veloce da preparare: ecco la ricetta della vellutata di piselli

Facile e dal gusto delicato, la vellutata è uno dei piatti più conosciuti dell’alta ristorazione mondiale. L’attuale vellutata è una diretta evoluzione del più antico potage, o pottage, un piatto a base di verdure, legumi o cereali (ma talvolta anche pesce o carne) lasciati cuocere per diverse ore fino ad ottenere un risultato dalla consistenza cremosa. In questo modo si riusciva a creare una pietanza facilmente digeribile e priva di rischi per la salute data la lunga cottura.

La velluta di piselli è un primo piatto perfetto per la stagione primaverile, quando questi legumi sono di stagione e freschissimi, tuttavia è possibile anche consumarla calda, appena fatta, in autunno o inverno, utilizzando pisellini surgelati che certamente non garantiranno lo stesso sapore di quelli freschi ma saranno comunque validi.

Quando preparate la vellutata fate attenzione ad usare una parte grassa, in questo caso il burro e la panna, in quanto garantiranno al piatto la classica morbidezza e la sensazione vellutata al palato, da cui prende appunto il nome. Una vellutata senza grassi non sarà degna di questo nome e potrà essere chiamata, al più, una crema. Infine, se volete un risultato ancora più buono, una volta finito di usare il frullatore a immersione, potreste utilizzare un colino a maglie strette per passare la vellutata.

Di seguito, tutti i passaggi necessari per preparare la vellutata di piselli!

Facile e dal gusto delicato, la vellutata è uno dei piatti più conosciuti dell'alta ristorazione mondiale. L'attuale vellutata è una diretta evoluzione del più antico potage, o pottage, un piatto a base di verdure, legumi o cereali (ma talvolta anche pesce o carne) lasciati cuocere per diverse ore fino ad ottenere un risultato dalla consistenza cremosa. In questo modo si riusciva a creare una pietanza facilmente digeribile e priva di rischi per la salute data la lunga cottura. La velluta di piselli è un primo piatto perfetto per la stagione primaverile, quando questi legumi sono di stagione e freschissimi, tuttavia è possibile anche consumarla calda, appena fatta, in autunno o inverno, utilizzando pisellini surgelati che certamente non garantiranno lo stesso sapore di quelli freschi ma saranno comunque validi. Quando preparate la vellutata fate attenzione ad usare una parte grassa, in questo caso il burro e la panna, in quanto garantiranno al piatto la classica morbidezza e la sensazione vellutata al palato, da cui prende appunto il nome. Una vellutata senza grassi non sarà degna di questo nome e potrà essere chiamata, al più, una crema. Infine, se volete un risultato ancora più buono, una volta finito di usare il frullatore a immersione, potreste utilizzare un colino a maglie strette per passare la vellutata.

Tempo cottura:30 Min
Tempo preparazione:20 Min
Tempo totale:50 Min
Categoria:primo piatto
Dosi per::4
Preparazione
1. Pelate e tritate finemente le cipolle.

2. Pulite e sciacquate la lattuga e la patata.

3. Fate sciogliere il burro in una casseruola e unite le cipolle.

4. Fatele rosolare fin quando non saranno lucide quindi unite i piselli sgranati e la lattuga.

5. Coprite con un coperchio e fate cuocere per 5 minuti a fiamma bassa.

6. Aggiungete l'acqua e il brodo, la patata a pezzetti e regolate di sale e pepe.

7. Coprite e fate cuocere a fiamma medio-bassa per 30 minuti.

8. Unite la panna da cucina e frullate il tutto con un frullatore a immersione fino ad ottenere la tipica consistenza liscia e cremosa della vellutata.

9. Servite e accompagnate con dei crostini.

10. Buon appetito!
Ingredienti
* 500 gr di piselli
* 30 gr di burro
* 2 cucchiai di panna da cucina
* 2 cipolle piccole
* 1 l di acqua
* 500 ml di brodo vegetale
* 1 patata
* 1 lattuga
* sale
* pepe nero