Il piatto tradizionale di Vercelli: la panissa vercellese

Cremosa e saporita, la panissa vercellese è un primo piatto eccellente da preparare per il pranzo della domenica e da presentare agli ospiti, soprattutto nelle giornate fredde. Il connubbio tra i fagioli e il riso aiuterà a riscaldarvi e a creare un ambiente conviviale per passare una giornata piacevole insieme a amici e parenti.

Conosciuta come la capitale europea del riso, questo cereale viene coltivato nelle campagne di Vercelli già dal XV secolo se non prima. La panissa, da non confondere con quella ligure, racchiude in sè diversi elementi che rappresentano la produzione agroalimentare di questa zona del Piemonte.

Per la sua preparazione occorre utilizzare dei fagioli di Saluggia, simili ai fagioli borlotti, e del salamino della duja, un tipico salume prodotto tra Novara e Vercelli ricoperto da lardo per allungarne la conservazione. Vediamo dunque tutti i passaggi necessari per preparare questo primo così particolare!

Cremosa e saporita, la panissa vercellese è un primo piatto eccellente da preparare per il pranzo della domenica e da presentare agli ospiti, soprattutto nelle giornate fredde. Il connubbio tra i fagioli e il riso aiuterà a riscaldarvi e a creare un ambiente conviviale per passare una giornata piacevole insieme a amici e parenti. Conosciuta come la capitale europea del riso, questo cereale viene coltivato nelle campagne di Vercelli già dal XV secolo se non prima. La panissa, da non confondere con quella ligure, racchiude in sè diversi elementi che rappresentano la produzione agroalimentare di questa zona del Piemonte. Per la sua preparazione occorre utilizzare dei fagioli di Saluggia, simili ai fagioli borlotti, e del salamino della duja, un tipico salume prodotto tra Novara e Vercelli ricoperto da lardo per allungarne la conservazione.

Tempo cottura:90 Min
Tempo preparazione:20 Min
Tempo totale:110 Min
Categoria:primo piatto
Tipo di cucina:piemonte
Dosi per::4
Preparazione
1. Mettete a scaldare il brodo e aggiungetevi i fagioli e la cotica.

2. Fatelo sobbollire per almeno 1 ora.

3. Rimuovete la cotica e i fagioli, mettendoli da parte, quindi conservate il brodo in caldo.

4. In una pentola mettete il lardo tagliato a pezzetti e fatelo sciogliere a fuoco lento quindi unite i fagioli e il riso.

5. Saltate il tutto nel grasso del maiale quindi alzate la fiamma e sfumate con il vino.

6. Adesso iniziate a versare un mestolo di brodo alla volta, cuocendo il riso a fuoco medio-basso.

7. A metà cottura inserite il salame tagliato a pezzetti.

8. Continuate a cuocere il riso fino a quando non sarà perfettamente cotto.

9. Regolate di sale e pepe e terminate la cottura.

10. Impiattate la panissa e servitela ben calda.

11. Buon appetito!
Ingredienti
* 320 gr di riso vialone nano
* 1 cipolla media
* 140 gr di fagioli di Saluggia o borlotti
* 200 gr di salamino della duja o un salame morbido fresco
* 40 gr di lardo
* 1 bicchiere di vino rosso
* 50 gr di cotica
* 1,5 l di brodo vegetale
* sale
* pepe nero